La chiesa di San Salvatore  rappresenta una delle principali testimonianze architettoniche longobarde della Langobardia Minor. L’ispirazione monumentale dei duchi longobardi di Spoleto si manifestò qui nel rifacimento della chiesa nell’VIII secolo. L’insieme fa parte del sito seriale “Longobardi in Italia: i luoghi del potere“, comprendente sette luoghi densi di testimonianze architettoniche,pittoriche e scultoree dell’arte longobarda, iscritto alla Lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO nel giugno 2011.